Uno dei temi caldi in ambito di telefonia in questi mesi è diventato il bisogno di disattivare i servizi a pagamento pensati dalle varie compagnie, a partire da brand noti al grande pubblico come Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia.

A seguire possiamo dunque condividere con i lettori di geekissimo alcuni consigli per capire quali siano le procedure corrette da seguire a seconda dell’operatore con il quale intendiamo interagire:

  • H3g (3 Italia): chiamare il 133 e richiedere l’attivazione del servizio barring sms per il blocco degli SMS Premium

  • Tim: chiamare il 119 e richiedere l’inserimento del proprio numero nella black list che impedisce l’arrivo di questi sms oppure attivare il blocco dal sito Tim

  • Vodafone: chiamare il 190 e richiedere l’attivazione del servizio barring sms per il blocco degli SMS Premium oppure attivare il blocco dal sito Vodafone

  • Wind: chiamare il 155 e richiedere il blocco dei servizi SMS Premium (è possibile richiedere il blocco degli SMS od anche delle chiamate provenienti dalle numerazioni 166 ed 899) oppure attivare il blocco dal sito Wind

  • Postemobile: il sito dell’operatore delle Poste Italiane non consente il blocco attraverso il contatto del call center per cui è necessario inviare il modulo preposto via fax al numero 800.242.626 o tramite lettera a PosteMobile S.p.A., Casella Postale 3000, 37138 Verona (VR)

Nel caso in cui vogliate ottenere informazioni extra su come disattivare servizi a pagamento con Wind, 3 Italia, Vodafone e Tim, il consiglio che vi diamo è di accedere direttamente a questa pagina.

L'articolo Disattivare i servizi a pagamento di Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia: alcuni consigli sembra essere il primo su Geekissimo.